ora sei in Homepage | _sezioni offline | turismo_offline | cosa vedere | genova tradizioni | calendario
Agosto
SOLENNITÀ DI N.S. DELLA GUARDIA
Descrizione:
La Storia:
Le prime notizie delle Confraternite liguri si hanno attorno al 1230, in corrispondenza delle prime processioni di flagellanti che si dirigevano verso la Provenza. L'esigenza di un rinnovamento della Chiesa e di un ritorno alla povertà evangelica, infatti, aveva dato impulso al sorgere degli ordini mendicanti e alla formazione di gruppi laici che organizzavano processioni di penitenti che, vestiti di sacco, si percuotevano pregando.
A Genova, in particolare, sorgono le prime Confraternite disciplinanti, che seguivano le regola della disciplina penitenziale. Nel 1300 esistono già le Confraternite cittadine di S.Giovanni, S.Giacomo di Prè, S.Caterina, S.Antonio e sorgono quelle di S.Bartolomeo, S.Giorgio e S.Croce in città, S.Martino di Pegli, S.Ambrogio di Voltri e SS.Nicolò ed Erasmo di Voltri sulla costa. Sul finire del XIV sec. si assiste ad una nuova ondata di devozione con l'arrivo dei Bianchi dalla Provenza verso il Piemonte.
Col passare del tempo, i disciplinanti diventano più moderati nei comportamenti e nel vestire e le Confraternite cominciano ad essere intitolate ai Santi legati alle città con cui si intrattenevano rapporti economici. Infatti, spesso, i confratelli appartenevano ad una stessa classe sociale o svolgevano lo stesso mestiere; per questo le Confraternite cominciano ad assumere il ruolo di "Arti" che forniscono un appoggio sociale.
Se all'inizio cercarono l'appoggio e la protezione della Chiesa, con il XV secolo le Confraternite cercano di affrancarsi rivendicando una loro autonomia. Divenute economicamente autosufficienti, costruirono anche sedi proprie, gli Oratori. Ben presto alle Confraternite titolari si aggregano nello stesso Oratorio altri gruppi innescando un processo che porterà alla costituzione delle Casacce. Due sono le teorie sull'origine del termine "Casacce": una secondo la quale i confratelli si radunavano in baracche di legno che il popolo denominava appunto grosse case o casasse, l'altra per cui deriverebbe da " far casaccia ", cioè accomunarsi sotto il casato o la "Casata" del Santo Protettore.
I secoli XVII-XVIII sono gli anni del massimo splendore per le Casacce genovesi con la produzione di casse, argenti e vesti. Nello stesso periodo il conflitto giurisdizionale fra Chiesa e Repubblica si fa sempre più acuto anche per il loro controllo. Il periodo dopo la Rivoluzione francese è uno dei più bui per le Casacce: nel 1788 si assiste requisizione dei preziosi di Chiese, Conventi ed Oratori. Nel 1811 il governo Francese sopprime le Confraternite e cede tutti i loro beni alle chiese; le confraternite si ricostituiranno solo nel 1814 con l'annessione della Liguria, al Piemonte. Si producono così nuovi argenti, casse e vesti e riprendendo anche le processioni. La riorganizzazione urbanistica di Genova, nella seconda metà del secolo scorso chiude definitivamente la storia delle secolari Casacce cittadine.
Oggi le Confraternite appartengono alla categoria delle associazioni pubbliche di fedeli e rivestono un ruolo moderno con compiti del tutto speciali. Esse sono al servizio della missione e del fine della Chiesa e rappresentano un caso specifico di collaborazione dei fedeli: le Confraternite si inseriscono nella nuova visione del laico, il quale non è più considerato alla stregua di un soggetto passivo in contrapposizione al clero, ma partecipa alla vita attiva della Chiesa con il compito di insegnare la dottrina cristiana in Suo nome e di incrementare il culto pubblico.

Nel 2008: venerdì 29 agosto
Pellegrinaggi, celebrazioni liturgiche, festeggiamenti in onore di N.S. della Guardia.

da mercoledì 27 a venerdì 29 agosto (da confermare)
Genova - Bavari
Celebrazioni liturgiche, animazione in concomitanza con la festa di San  Bernardo, spettacolo pirotecnico.
Info:
Chiesa di San Giorgio
Piazza San Giorgio di Bavari, 1
Tel. 010 3450324

venerdì 29 agosto
Parrocchia di N.Signora della Guardia di Quezzi
Celebrazioni liturgiche e animazione
Info:
Parrocchia di N.Signora della Guardia di Quezzi
Largo Merlo, 52
Tel. 010 826220

venerdì 29 agosto
Santuario di N.S. della Guardia sul Monte Figogna.
Pellegrinaggio alla Guardia delle Confraternite con gli antichi crocifissi
Info:
- Santuario Madonna della Guardia
P.zza Santuario, 4  Ceranesi (GE)
tel. 010 72351
- Curia Arcivescovile di Genova, piazza Matteotti 4
Tel. 01027001 / Fax 0102700220
- Priorato Ligure delle Confraternite
Salita Torre degli Embriaci 12
Tel. 0102468927
indietro
segnala questa pagina
stampa
torna a inizio pagina

Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | centralino 010557111
C.F. /P. IVA 00856930102 | pec: comunegenova@postemailcertificata.it | Privacy